Glossario

NECROSI

Dal greco "la fase di morte, l'atto di uccidere", si indica l'insieme dei fenomeni morfologicamente osservabili cui la cellula va incontro in seguito a morte prematura per cause non naturali nei tessuti viventi. Le possibili cause di necrosi sono molte: ipossia, temperature estreme, tossine prod...

NECROSI ASETTICA O OSTEONECROSI

E' causata dalla scarsa circolazione del sangue che può determinare la "morte" della parte ossea colpita . 

NECROSI COAGULATIVA

Si verifica di solito in un ambiente povero di ossigeno (ulcera arteriosa). La forma delle cellule e l'architettura tissutale si conserva dopo la loro morte e può essere osservata con un microscopio.

NECROSI COLLOQUATIVA O LIQUEFATIVA

Avviene per digestione delle cellule morte. Il tessuto normale lascia spazio ad una massa liquida viscosa, contenente un accumulo di leucociti ed enzimi con formazione di pus (leucociti morti).

NECROSI FIBRINOIDE

E' causata dalla scarsa circolazione del sangue che può determinare la "morte" della parte ossea colpita.

NECROSI GANGRENOSA

Termine non specifico utilizzato in clinica per indicare situazioni quali un arto non perfuso. Corrisponde ad una necrosi coagulativa su più strati tissutali. La causa diretta è un insufficiente apporto di sangue al tessuto, che spesso viene rapidamente invaso da batteri infiammazione batteric...

NECROSI GRASSA O STEATONECROSI

E' causata dall'azione degli enzimi lipasi sui tessuti grassi. 

NECROSI SUPPURATIVA

Costituita da cellule distrutte ed elementi infiammatori migrati nell'area interessata. Viene a formarsi un pus ricco di detriti cellulari, acidi nucleici liberi e plasmaproteine.

NERVI CUTANEI

Fibre del sistema cerebro-spinale, prevalentemente sensitive e fibre vegetative del sistema nervoso simpatico (adrenergiche e colinergiche) presenti nella cute.

NEUROPATIA DIABETICA

Presenza di sintomi e/o segni di disfunzioni in un nervo periferico nelle persone con diabete, dopo l’esclusione di altre cause. 

NODOSITA'

Lesione cutanea (dermica, dermo-ipodermica o ipodermica ) solida chiaramente apprezzabile alla palpazione, che guarisce con esiti cicatriziali e ha dimensioni superiori al nodulo.

NODULO

Il nodulo è una lesione cutanea solida chiaramente apprezzabile alla palpazione, che risolve con esiti atrofico-cicatriziali. Ha dimensioni uguali o poco superiori alla papula e forma rotondeggiante od ovoidale. Il nodulo può essere epidermico, ma abitualmente è una lesione dermica.

 

Riferim...

NPWT (Negative Pressure Wound Therapy) DI RIEMPIMENTO

Applicazione di una pressione inferiore a quella atmosferica sulla lesione che si ottiene allontanando le molecole gassose attraverso l'utilizzo di apposite pompe aspiranti. 
Sono 5 le modalità attraverso le quali l’applicazione della pressione topica  negativa (NPWT) ad una ferita può aiuta...

NPWT (Negative Pressure Wound Therapy) DI SUPERFICIE

Sistemi di NPWT applicati su lesioni superficiali, che permettono di garantire la continuità terapeutica.

Costituiti da vari sistemi portatili (con o senza canister, per residui minimi di essudato e/o sierosità) che sfruttano le caratteristiche della medicazione (schiume di poliuretano con sil...

NUMMULARE

Lesione delle dimensioni di una moneta.

Chiudi