Glossario

FERITA

Interruzione della continuità dei tessuti (cosidetta “soluzione di continuo”) causata da agenti traumatizzanti diversi.

Secondo una  classificazione morfo-funzionale possiamo distinguere:

 - ferite superficiale: estese al massimo al tessuto sottocutaneo
 - ferite profonde: interessanti il piano fasciale, fino ad attraversarlo
 - ferite penetranti: interessanti una cavità (toracica, addominale, cranica) che viene così messa in comunicazione con l’esterno
 - ferite interne: cosiddette “a cielo chiuso”, cioè interessanti organi senza interruzione delle strutture di parete (per esempio nei traumi contusivi).

Chiudi